FRAGOROSO SILENZIO

venerdì 21 giugno 2013

Tutti complici...








Ma cosa ci fate mangiare???

Dalla mozzarella blu di qualche anno fa,alle mozzarelle di bufala fatte con il latte congelato che viene dai paesi dell’Est,alla farina con tracce di calce,al latte cancerogeno  dato anche ai bambini, ai medicinali contraffatti...
E i controlli?
I criminali fanno i soldi e noi ci ammaliamo ma attenzione a curarsi...perchè anche i medicinali sono contraffatti...
Stiamo arrivando all’inverosimile,abbiamo svenduto il paese alle cosche e alle bande criminali e tutto tace!!!!!!!!


Ecco perché mia figlia e tanti altri  che si occupano del controllo qualità non lavorano...stanno e soffrendo !!!!!!!!!!!!!!
Non mancherebbe il lavoro se questo Stato facesse rispettare le Leggi che emana...
Così oltre alla mancanza di controlli e all’esistenza  di mazzette ...i giovani che hanno studiato, si sono laureati, corrono da una parte all’altra della città, non possono fare altro che assistere a questo sfacelo!!!!!!!!!!!!!!

Ma quando vi vergognerete di aver ridotto questo paese allo sfacelo???



Latte tossico e cancerogeno in vendita in Friuli: 
24 gli indagati, arrestato il leader di Cospalat




Indagine dei Nas, che hanno messo ai domiciliari 4 persone. Nelle confezioni una tossina dannosa anche per la crescita dei bambini. Analisi falsificate allungando il latte con altro non contaminato

UDINE - Hanno messo in commercio latte tossico, contaminato da aflatossine, sostanze generate da muffe e cancerogene con effetti sulla crescita dei bambini. Il leader del Cospalat del Friuli Venezia Giulia, Renato Zampa, è stato arrestato nell'ambito di un'indagine dei Nas di Udine. Oltre a Zampa, sono state eseguite quattro misure degli arresti domiciliari e un obbligo di dimora. Un'altra persona è ricercata.
 
Per tutti l'ipotesi di reato è di associazione per delinquere finalizzata alla frode in commercio, adulterazione di sostanze alimentari e commercio di sostanze alimentari pericolose per la salute. In alcuni casi è stata certificata anche la presenza di antibiotici. Le analisi sul latte sarebbero state falsificate con il ricorso a un laboratorio compiacente, "allungando" il latte con altro latte non contaminato.

Sarebbe stato inoltre utilizzato latte proveniente da allevamenti non autorizzati per produrre abusivamente formaggio Montasio Dop. In tutto gli indagati sono 24, di cui 17 allevatori accusati di essere consapevoli di immettere in commercio latte contaminato, su un centinaio circa di aderenti ai Cospalat. Da:Repubblica .it



Farmaci contraffatti per bambini: tre arresti
"Se avete Ozopulmin in casa non usatelo"

L'accusa è aver messo in commercio un medicinale senza principio attivo per non perdere quote di mercato. I dirigenti ai domiciliari. Novemila confezioni sarebbero già state usate

ROMA - Tre dirigenti della casa farmaceutica Geymonat di Anagni sono stati arrestati dai carabinieri del Nas di Latina con l'accusa di aver contraffatto un medicinale utilizzato per la cura di affezioni respiratorie di bambini e lattanti. Sequestrati tre lotti di supposte di Ozopulmin, per un totale di 35mila confezioni: venivano messi in vendita senza il principio attivo, inutili e quindi pericolosi perché i bambini non veniva curati.

L'indagine è stata condotta con l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e l'Istituto Superiore di Sanità (ISS). L'indagine è partita dopo la segnalazione di un farmacista di Roma che aveva fatto notare attraverso il sistema di farmacovigilanza che queste supposte si rompevano e non avevano la consistenza giusta.

L'azienda non aveva più a disposizione il principio attivo per problemi di accordi commerciali ma non voleva smettere di produrre per non perdere la fetta di mercato. Ora i tre dirigenti sono ai domiciliari: "Controllate se avente in casa Ozopulmin, in caso sospendetene l'uso e consegnate le scatole ai Nas o al farmacista" ha detto il vicecomandante dei Nas, Antonio Diomeda. Novemila confezioni, come ha spiegato Domenico Di Giorgio, direttore dell'Unità che si occupa di contraffazione dentro l'agenzia del farmaco, potrebbero essere stati già utilizzati.

Nel farmaco contraffatto è stato inserito al posto del principio attivo una sostanza "simile" (normalmente usata per cosmetici ed integratori alimentari) farmaceuticamenteinefficace, ma in grado di simularne la presenza durante le analisi. Il percorso era questo: i tre arrestati si procuravano il 'sostituto' del principio attivo dalla Francia e dopo eseguivano sul prodotto finito le analisi obbligatorie, ma utilizzando un metodo diverso da quello riconosciuto in modo da fare apparire il prodotto in regola. Una documentazione irregolare accompagnava poi questi farmaci che con scadenza al marzo 2016 sono stati ritirati dal commercio.Da:Repubblica.it


Sempre vigili


4 commenti:

  1. Ornella mi ha preceduta: vergogna.

    Ieri sera ho seguito la trasmissione sulle mozzarelle di bufala... è inaudito ciò che sta accadendo e pure coi medicinali.

    Buona domenica, Upupa.

    RispondiElimina
  2. Cara Iolanda, è da non credere cosa arrivano nei scaffali dei negozi, dobbiamo affidarsi solo alle nostre difese immunitarie
    che abbiamo dentro di noi!!! È mostruoso e incredibile quello che è stato detto in TV ieri sera:(
    Ciao e buon e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. A noi ci fanno mangiare la merda. Ovvio...

    RispondiElimina