FRAGOROSO SILENZIO

mercoledì 10 aprile 2013

E tutti stanno a guardare...




A ciascuno può capitare quello che succede a tutti. Publio Sirio

E’ un bollettino di guerra...
Oggi nel nostro paese...

Nel Veneto si sono consumate 4 tragedie.  A Feltre un uomo di 46 anni si è tolto la vita perché temeva di perdere il proprio lavoro. L’uomo si era allontanato volontariamente da casa ieri pomeriggio e la famiglia aveva dato l’allarme dopo poche ore. E’ stato trovato oggi in un boschetto nell’area di Pedavena, senza vita. A Conegliano, un’infermiera di 41 anni che prestava servizio alla Casa di riposo Fenzi,  si è iniettata una miscela letale di farmaci.  L’anno trovata nei bagni senza vita. Ancora sconosciuta la motivazione che ha spinto la donna a un simile gesto.
Un ingegnere di 64 anni di Conegliano, ha deciso di farla finita, e si è impiccato a un’ impalcatura del cantiere dove lavorava a Portogruaro.  E’ stato trovato dagli operai questa mattina alle 8. Pareva che l’uomo soffrisse di depressione ma ancora non sono chiare le motivazioni che hanno spinto l’uomo a togliersi la vita.
A  Cordignano  un artigiano di 43 anni si ucciso conficcandosi un coltello nella pancia. L’uomo che pare soffrisse di depressione è stato trovato dalla fidanzata in fin di vita. Inutile è stato l’intervento dei soccorsi.

All’Aquila...
IL TERREMOTO GLI AVEVA PORTATO VIA CASA E LAVORO: ARTIGIANO SI UCCIDE


Ha resistito alle scosse di terremoto del maggio 2012. Aveva ripreso l’attività di artigiano tra mille difficoltà, ma la demolizione della sua casa ormai distrutta è stata la scossa più forte, invincibile, che abbatte qualsiasi volontà di ricominciare. Così un parrucchiere di 68 anni ha scritto un biglietto ai famigliari e nella cantina dove viveva si è sparato con una Magnum 44.Sabato i funerali.

 In Sardegna...

NUORO, 10 APR - Un altro suicidio in Sardegna legato alla crisi economica, sempre in provincia di Nuoro, il secondo nelle ultime 24 ore. Dopo la tragedia di ieri a Macomer, questa mattina un piccolo imprenditore edile di Orotelli, Gonario Piroddi, di 48 anni, che mancava da casa dal pomeriggio di ieri, e' stato trovato morto nelle campagne del paese. L'uomo si e' sparato un colpo di pistola alla testa. L'imprenditore aveva qualche problema economico e questo puo' averlo indotto al gesto estremo.


Non c'è bisogno di silenzio,c'è bisogno di urla talmente forti da svegliare questi incompetenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sempre vigili




11 commenti:

  1. è una guerra e loro sono fermi con i giochini politici , "io ti do una cosa se tu mi dai una cosa a me"
    andate tutti a fare delle... (parola riminese)

    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' veramente una guerra...e oggi,14 aprile ...altri quattro morti!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  2. Ma queste tristi morti non toccano proprio nessuno?

    Terribile realtà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare proprio di no,cara Gianna,visto che non si fa nulla!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  3. mi sembra di poter dire che in alcuni casi nn guardano nemmeno, si voltano dall'altra parte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Ernest,possono guardare anche altrove,ma ne sono responsabili...

      Elimina
  4. Non so più da dove occorre iniziare, se dall'alto o dal basso, ma di sicuro la società intera sbanda nell'indifferenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Adriano,abbiamo dimenticato l'essere uomini e solidali...

      Elimina
  5. Su FB gira questa:
    http://farfallaleggeramoleskyne.blogspot.it/2013/04/dignita.html

    Credo che sia ora che gli ITALIANI si sveglino e incomincino davvero a urlare...

    RispondiElimina
  6. vado a leggere cara Farfalla....

    RispondiElimina
  7. In questo periopdo di crisi ecoinimica (voluta dai padroni ovvio) bisogna ribellarsi per la dignità e per il lavoro. Passa da me a commentare ogni tanto però ; D

    RispondiElimina