FRAGOROSO SILENZIO

domenica 11 dicembre 2011

L’indignazione è ovunque...







Niente tagli agli stipendi dei parlamentari...

"Non si può fare, è un'ingerenza del governo...”

“Quanto guadagnano i parlamentari italiani? Dopo le piccole riduzioni applicate a fine settembre scorso, per quanto riguarda i deputati lo stipendio base, che viene indicato come indennità, ammonta a 5.246,97 euro netti al mese, che scendono a 5.007,36 per chi svolge un'altra attività lavorativa. Se poi il deputato versa la quota aggiuntiva per la reversibilità dell'assegno vitalizio (cioè per far percepire il trattamento al proprio coniuge in caso di morte), allora l'indennità netta scende rispettivamente a 4.995,34 e a 4.755,73 euro. Questi importi non conteggiano le tasse locali, che mediamente incidono per circa 250 euro al mese. È prevista poi una riduzione del 10% per la parte del reddito che supera i 90 mila euro lordi all'anno e del 20% sopra i 150 mila euro.

E questa è solo l'indennità. Perché poi ci sono altre voci che fanno lievitare la busta paga. Ogni deputato infatti percepisce una diaria mensile pari a 3.501,11 euro netti, anche se tale somma viene decurtata di 206,58 euro per ogni giorno di assenza nelle sedute di assemblea con votazione elettronica. Per scongiurare però la decurtazione, è sufficiente partecipare al 30% delle votazioni effettuate nell'arco della giornata.
E rispetto ai colleghi europei? Il confronto è solo indicativo,perché indennità e rimborsi vengono erogati secondo criteri differenti. In ogni caso, facendo il raffronto delle retribuzioni legate alle voci fisse, i parlamentari italiani percepiscono in media 11.700 euro netti al mese, mentre la media dell'area euro è di 5.339 euro. I parlamentari austriaci incassano 8.882 euro al mese, gli olandesi 7.177, i tedeschi 7.009, i francesi 6.892, gli irlandesi 6.839 e via via a scendere gli altri, con una differenza: in molti Paesi ci sono da aggiungere a queste voci i rimborsi, ma solo per le spese realmente effettuate. In Italia i rimborsi invece sono diventati parte dello stipendio con un regime forfettario che in molti casi non richiede giustificativi delle spese sostenute.”DA:Corriere della sera

Per il resto?????????????
Non si parla di ingerenza,si mettono in campo parole come Equità, rigore, crescita...
E gli italiani?
Credono,per esempio, a quelle quattro lacrime del ministro...
Dimenticando che la situazione disastrosa dell’Italia è dovuta alla politica,una politica becera, incapace e festaiola...
E che questi politicanti, che ancora paghiamo profumatamente,ad un certo punto, non hanno voluto fare il lavoro sporco, non hanno voluto né dire né fare e hanno ceduto il passo a chi il lavoro sporco lo ha dovuto fare...
Questo non lo dobbiamo dimenticare...
Ora possiamo criticare( ed è un dovere), perché possano essere attivati principi realmente equi, perché si suggeriscano percorsi rigorosi per tutti,ma non dobbiamo dimenticare che per anni li abbiamo lasciati fare...credendo,per esempio, ai contenuti delle campagne elettorali come: niente tasse...
Che poi i comuni, grazie a questi falsi discorsi, non avevano soldi per i servizi e andavano a bussare casa per casa dei cittadini, poco importava...Che poi Equitalia ti fa perdere la casa per 63 euro...ma lo stato deve far cassa!!!!!!!!!!!


Repubblica Genova / Cronaca /
Perde la casa per 63 euro
bufera su Equitalia

E tutto perché i signori parlamentari sono stati “seriamente” impegnati ad impoverire il paese...e a creare un “sistema” per mettere al riparo se stessi, le grandi ricchezze, gli evasori,gli imbroglioni della finanza, ecc.

Che poi l’Agenzia dell’entrate accerti la mia dichiarazione dei redditi...fa ridere,io sono un dipendente pubblico e le tasse mi vengono ritirate alla fonte, così come mio marito... e invece parte l’accertamento...a cosa al CUD?...
Così però l’Agenzia delle entrate dimostra che in un anno ha compiuto un numero elevato di accertamenti...( non ci vuole molto a verificare la mia dichiarazione)e il suo dovere è compiuto...però professionisti di alto livello che dichiarano scarsi 20000 euro e si permettono auto di lusso, ville, vacanze e altro...a quanto l’accertamento???????
Un sistema pagliaccio!!!!!!!!!!!
Le storie di vita che si leggono e si ascoltano raccontano una realtà indiscutibilmente disagiata,impoverita, miserabile...e “questi”dicono che non si possono ridurre lo stipendio?
E’ un’offesa alla nostra intelligenza, alla nostra condizione di cittadini “affamati” e il trionfo della loro stupida arroganza!


Sempre vigili

17 commenti:

  1. Sto tremando per via del fatto che la mia pensione è non troppo vicina ai 1000 euro ma con gli assegni di famiglia. Che succederà?

    RispondiElimina
  2. Io ero speranzosa nel nuovo governo tecnico, mera illusione...

    Semplicemente vergognoso!!!

    RispondiElimina
  3. Tout-court dirò che sono d'accordo con lo sciopero di domani. E i prossimi preannunciati.

    RispondiElimina
  4. Avessi meno anni sulla gobba...me ne andrei.

    RispondiElimina
  5. Caro monticiano...staremo a vedere cosa faranno i "professoroni"...

    RispondiElimina
  6. Cara Gianna...molti lo erano, ma è sempre la solita minestra!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Caro Adriano...sciopero o no fanno quel che vogliono...

    RispondiElimina
  8. Cara Sandra...come darti torto?

    RispondiElimina
  9. il "governo"Monti non farà certo gli interessi del popolo.

    La classe politica è oltre la Casta è diventata "cosa nostra" ma da tempo.
    Ora al governo abbiamo il comando generale delle banche e credo che ne vedremo di brutte...

    alla prossima

    giordan

    RispondiElimina
  10. I ricconi e i padroni devono pagare e tanto...

    RispondiElimina
  11. Questo governo non mi piace; servo dei poteri forti e delle varie lobby.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  12. Caro Giordan...fanno di tutto, tranne che provvedimenti a favore dei cittadini e di una possibile crescita...

    RispondiElimina
  13. Caro Enly...penso che questo non accadrà mai!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Caro Ernest...la vedo dura!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Caro cavaliere...non ci volevano professoroni per mettere in campo tutto questo,lo sapeva fare chiunque...speravo, non in una manovra equa, ma almeno una migliore distribuzione dei sacrifici....

    RispondiElimina
  16. Cara Upupa .
    Cosa saprà fare il governo Monti: me stò chiedendo da giorni . Come farà migliorerà la nostra situazione, a parte innalzarci l' età pensionabile?E un governo composto da industriali ,banchieri, militari di ispirazione bocconiana e cattolica, penso non abbiano sofferto per niente le difficoltà della vita e ne quella lavorativa, parleranno di lavori usuranti o tenderà una bella mano alla borghesia? Bo!!Perchè questo è essenziale, di chi farà gli interessi: borghesi o proletari? Staremo a vedere .Stiamo in un mare di guai .Mi auguro che Monti voglia riportarci in Europa non solo in termini di debito pubblico, ma anche in termini di diritti civili: ma per farlo bisogna cambiare radicalmente il concetto di democrazia e di cultura, per cui anche stile di vita e di convivenza sociale. ciao Lina

    RispondiElimina