FRAGOROSO SILENZIO

giovedì 2 febbraio 2012

Il posto fisso è monotono...





Una frase da Cetto Laqualunque...”il posto fisso è monotono”...
Un commento che ho letto sulle affermazioni di Monti...e che riporto...

“Vergognati Monti si che non ci sarai nel 2013 come presidente del consiglio, ma spero che le maledizioni dei precari ti colpiscano duro e che se esiste veramente un dio che ti fulmini e incenerisca all'istante.
Niente lavoro fisso=niente garanzie
Niente lavoro fisso=niente mutui
Niente lavoro fisso=niente figli
Come risollevi l'economia italiana se non crei un lavoro stabile?
Ormai ho perso tutto e a 45 anni in Italia non sei più commerciabile quindi le prossime tasse le pagherò con il sangue.
Mi denunci pure se si sente offeso tanto ormai sono nullatenente quindi in galera avrò da mangiare.”
Mi sembra la risposta più sensata alle dichiarazioni del presidente che con “quella faccia un po’ così” parla di monotonia quotidiana del posto fisso.
Perché non lo va a dire ai cassaintegrati, a chi è, dai primi di dicembre, su una gru per difendere il posto di lavoro, a chi non riesce a trovarlo il lavoro????????
Basta fare lezioni di teoria,far passare per buono ciò che non lo è,parlare di riforme epocali e mantenere i privilegi...
Lui il posto fisso di senatore a vita se lo tiene...però che bello parlare bene e razzolare male...
Il nostro è proprio un paese strano...abbiamo governanti che somigliano molto a teatranti di basso livello che spacciano per novità vecchiume inutile e deleterio per la società, che amplia a dismisura le disuguaglianze sociali, che legittima abusi e sorprusi, che rinnova l’arroganza del precedente governo, che delegittima lo studio e l’impegno dei giovani nell’attivismo civile arrestandoli e denunciandoli ad ogni respiro...e continuiamo a stare zitti,continuiamo a mantenerli e a farli parlare impunemente, senza un moto d’orgoglio...

Invece...
Invece... per il professore, un moto d’orgoglio che sembra voler dividere con tutti gli italiani:
«Ora tanti capi di governo quando vogliono far valere le loro posizioni in Europa vengono a Roma a confrontarsi e noi parliamo da pari a pari senza dover più chiedere comprensione. In Italia - aggiunge - trovo l’opinione pubblica che sta recuperando il suo orgoglio, il suo patriottismo. L’altro giorno a Londra ho visto tanti giovani orgogliosi di essere italiani». E qui il premier si lascia andare a una battuta: «Mi sto commuovendo, anche se non sono il ministro del Lavoro».Giovedì 02 Febbraio 2012 - 08:56-Il messaggero

Ma per favore!!!!!!!!!!!!!!!!
Sempre vigili



10 commenti:

  1. Risposte
    1. ...monotoni ...e pericolosi!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  2. Ecco l'ennesima sortita che cade come un macigno sulla testa dei giovani. A buttarla sulla testa è prorio questo qui, dall'alto del suo esagerato potere che tanto-i-soldoni-suoi-non-gliegli-toglie-più-nessuno-per-tutta-la-vita-alla-facciazza-del-posto-fisso-che-monotonia-bisogna-abituarsi-a-cambiare.
    HA GIA': leggo bene "I GIOVANI devono abituarsi a cambiare", e si, mica lui no? Bhe, vorrei tentare di esprimere nel modo più gentile ed elegante possibile, per quanto eufemistico sia vista la rabbia che monterà dentro a parecchi, il pensiero di chi vorrebbe, prima di andarsene da questo mondo, i suoi figli con un lavoro sicuro, senza dover pensare a che cosa faranno tra tre mesi, e poi dopo altri sei, e poi dopo due anni, e poi ancora dopo otto mesi, e ancora dopo altri quattro e così via per tutto il resto della loro vita. Per tutti quei giovani che studiano con impegno perchè vorrebbero farsi una famiglia diciamo così come glielo abbiamo insegnato noi, diciamo con il loro lavoretto quotidiano, con tutto in regola e non dico con tanti soldi ma con ciò che basta per vivere dignitosamente e dedicarsi ad altro che non sia pensare a cosa fare il giorno dopo, magari diventando schiavi degli aguzzini delle banche, per tutta la vita. Bene, avrei una domanda sebbene retorica per il Professor Monti: Professore, noi
    siamo Italiani....ma lei chi è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui è uno che ha abbondantemente sistemato il figlio a vita!!!!!!!!!!!!!!!! Lui è uno che guadagna quanto noi possiamo solo sognare, è uno che si mette sulla cattedra e lì rimane senza un'emozione, una flessione, senza un minimo di comprensione per chi è stato meno fortunato di lui, è uno che se ne frega!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  3. Avete ragione sia te che quel giovane che ha risposto benissimo a quella parola detta da Monti.
    Vero che non avere più tra le cosiddette il berlufolle - almeno per ora - però qui non mi pare che il governo si muova come molti di noi speravano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi proprio di no carissimo...andiamo sempre peggio!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. carissima upupa, il posto di lavoro "variabile", se non fossimo in Italia, non sarebbe certo un problema. Esempi di perfetta funzionalità li vediamo in tutto il nord Europa. Le persone hanno sempre lavoro, non escono dal settore, e non hanno problemi ad accedere a finanziamenti o mutui. Esattamente il contrario di quanto avviene in Italia dove il sistema produttivo, non è strutturato per funzionare allo stesso modo e fuori da un portone si finisce in mezzo una strada. D'altra parte, quell'ammasso di geni che manteniamo a suon di milioni al palazzo, non avendo mai avuto problemi di lavoro, di precariato, di cassa integrazione o altri problemi tipici dei comuni mortali, faticano a capire (anche per scelta, come gira al popolo...
    ciao
    grazie
    giordan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo...che ne sanno loro di problemi quotidiani? Li manteniamo nell'oro e permettiamo loro di spremerci come limoni ...Professoroni a sbafo...

      Elimina
  5. Un governo sempre più di classe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti caro Adriano...classe infida!!!!!!!!!!!!!

      Elimina