FRAGOROSO SILENZIO

sabato 13 ottobre 2012

Il ministro del bastone e delle carote...Profumo di uno scenario tragico





Ministro Profumo,tu chiamala se vuoi... presa per i fondelli ,ma non chiamarla riforma!
Ma di cosa parli?

Da Repubblica.it

ROMA - Nessun disordine, nessuno scontro. E carote al posto di lacrimogeni. È stata questa la risposta degli studenti all'affermazione del ministro Profumo 1, secondo cui con loro ci vorrebbe il bastone e la carota. "Abbiamo visto solo il bastone, le carote ce le siamo portate da casa" 
I tagli alla scuola. "Pensavamo di avere già dato - scrive nel volantino la Flc Cgil - ma con la spending review vengono sforbiciati altri 200 milioni di euro", cui occorre aggiungere altri 184 milioni previsti dalla legge di stabilità".

Le retribuzioni degli insegnanti. Il contratto del personale scolastico è bloccato dal 2009, gli scatti stipendiali automatici non sono stati erogati, "le retribuzioni sono tra le più basse d'Europa. In più si chiede ai docenti di 
lavorare più ore 2 senza compenso aggiuntivo".



E così l’ha fatto!!!!!!!
Cosa? Il taglio al personale della scuola,taglio agli insegnanti!!!!!!!!!!!!!!!
Come? Facendolo passare per una riforma,facendolo passare per un allineamento ai dettami dell’Europa, per adeguare il nostro sistema a quello di altri paesi...dice lui!( gli stipendi però non si adeguano all’Europa)
La realtà è ben diversa.
Così facendo però ha dato la carota a quei ben pensanti italioti che urlano contro i nulla facenti professori che hanno poche ore e tante ferie!!!
Ha accontentato chi denigra i professori e la scuola e ha arricchito le casse dello Stato.
Nulla di nuovo,solo arroganza,ignoranza e tagli...intanto loro con il denaro pubblico fanno vacanze, cene, comprano ville,suv,barche e donne,gelati e sigarette...
Il problema, però, non è di così semplice gestione ...perchè occorre fare due conti,quelli della serva, e leggere correttamente la proposta del ministro,alcuni conti sono già indicati, ma non sono solo quelli...ce ne sono di più preoccupanti!
Lui sostiene di conoscere la delicatezza di questo lavoro perché lo ha fatto,ma io ho i miei dubbi visto le sue proposte...
 La proposta delle 24 ore... nessuno gli ha fatto i calcoli di quanti insegnanti si ritroveranno senza lavoro? E non parlo dei supplenti,quelli a parte, ma di insegnanti di ruolo da 30 anni e oltre...Da quello che mi è stato spiegato le 6 ore in più non sono a disposizione per le supplenze ma ore frontali...significa che io, per esempio, oltre alle tre classi dove opero, ne avrò ancora un’altra per sei ore . E l’insegnante che operava su quella classe? 
Di fatto, senza scomodare economisti,ragionieri o commercialisti, ogni tre insegnanti se ne perde QUASI uno!!!!!!!!!!!!
6X3=18... +6....
E le chiacchiere se le porta il vento!!!!
L’organico di fatto di ciascuna scuola sarà ridotto e il servizio?
Legge di stabilità?
A cosa serve il concorsone?
Perché continuare a far spendere soldi ai giovani e ad illuderli?
Classi pollaio, mancanza di insegnanti di sostegno,niente soldi per il normale funzionamento della scuola;siamo tornati a RIFARE gli schemi e le mappe concettuali alla lavagna...quella nera!!!!!!!!!!!! Ma bada ad usare bene il gesso perché non c’è!!!!!!!!!!!!!!! Dov’è il tablet? Dove le LIM? Dove i computer??????? E da settembre 2013 sono obbligatori registri e pagelle online...se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere!!!!!!

La scuola è il luogo dove nasce e cresce la cultura;è il luogo dove si coltivano i sogni, le speranze,le aspettative dei ragazzi,dove  crescono e pensano,ma voi non volete teste pensanti,volete solo ignoranti perchè così solo li potete raggirare!!!!!!!!!!
Io non mi arrenderò mai!!!!!!!!!

Sempre vigili

6 commenti:

  1. chissà se il ministro conosce quella canzone di Mina che fà....parole parole parole parole soltanto parole e niente più !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questi caro Valerio sono infami...ci vogliono annichilire...lui docente universitario considera tutti gli altri docenti carne da macello,vedi se ha messo gli occhi ai prof universitari che hanno privilegi da paura...non che io voglia privilegi ma solo ciò che mi è dovuto...stipendi bloccati da anni,pensione a 67 anni e ora sei ore in più ...e non pagate...senza contare le condizioni in cui lavoriamo...sicurezza zero, condizioni dell'edilizia da paura,materiale zero,aule dove manca l'ossigeno,dopo cinque ore esci con la testa in tilt...la gola che non ne può più,fischi alle orecchie...e non dimenticare che hai 75 compiti da correggere...questa settimana...e non dimenticare i diversi consigli di classe,l'incontro con le famiglie...ma di cosa parliamo? Vogliono solo annientarci...noi e i ragazzi!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  2. Pensano solo a riprodurre, agevolando del resto le scuole private, classismo nell'educazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo caro Adriano quando avranno distrutto docenti e scuola pubblica i bravi italioti correranno alle scuole private, compreranno i diplomi e poi le laure...non ci lamentiamo poi quando i ponti crollano, le case sono costruite male e negli ospedali si muore...

      Elimina
  3. solita musica! che tristezza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una musica da morto!!!!!!!!!!!!!!!Caro ernest

      Elimina