FRAGOROSO SILENZIO

mercoledì 29 febbraio 2012

Luca Abbà, la passione e…Passera




Le passioni fanno vivere l'uomo, la saggezza lo fa soltanto vivere a lungo. Nicolas de Chamfort

Ma pensa un po’, i NO TAV continuano a lottare per difendere le loro terre, le loro radici,la loro vita. Ostinati...
E’ dal 2003 che questi cittadini protestano...e l'idea alla base della protesta è che la linea ad alta velocità progettata in Val di Susa sia un'opera inutile alla popolazione italiana ed europea, ma spinta da varie lobby che intravedono la possibilità di ingenti profitti. Che malvezzo tutto italiano...!!!!!!!
I NO TAV non vogliono essere considerati eroi ma neanche violenti...Queste le loro parole:
“In val di Susa, ci spiace, non troverete nè mostri, nè tragedie, soltanto, e non è poco, una comunità che lotta per la difesa della propria terra.”
Così... stanno lottando contro lo stato, il loro stato, che non li riconosce quali suoi cittadini, visto che non li ascolta...
In questi due giorni sono state dette tante cose da politici, giornalisti,politologhi,e ,forse, l’incidente di Luca ha scosso ( almeno un po’ ) le coscienze, ma nessuno mette in discussione il progetto NO TAV, anche se dannoso, inutile e molto costoso...
Il pensiero unico dominante accomuna...politici e non,ma dei politici non ci meravigliamo, si sa sono politici, e ciò che li accomuna tutti, al di là del dichiarato o presunto diverso colore,è la bramosia del potere, dei soldi facili,delle poltrone a vita!
Loro non hanno idea di cosa sia la “passione”, l’essere “credente” di valori o idee, avere slancio nell’ essere antagonisti di ogni tirannide che calpesti i diritti umani, politici e civili, e lo dimostrano quotidianamente.
Fortunatamente,però,uomini che “sentono”e “parlano” alla ragione e al sentimento della gente ancora esistono e lo fanno non con violenza ma con “passione”...
Secondo lo psicoterapeuta Luigi De Maio "La passione è il tendere verso un obiettivo che si desidera intensamente”
Se c'è la passione, insomma, si investe tutto se stesso e si crede con tutta l'anima di potercela fare, di saper arrivare alla meta.
“ A differenza dell’amore,scrive Galimberti,nel libro “ Sulle cose dell’amore”,la passione non ubbidisce a regole,ignora il governo di sé,risponde a un’attrazione violenta che non conosce il limite...”
Semplificando molto, secondo Nietzsche: la passione è ciò per cui e in cui noi prendiamo piede in noi stessi, diventiamo lucidi e prendiamo potere dell’ente intorno a noi e in noi.
Ancora... così si esprime Anton Vanligt:
La passione è luce nella nostra vita, è ciò che ci da la forza di avanzare, sempre, verso i nostri obiettivi, è quella voce interiore che ci dice “Coraggio!Non fermarti!”.
Allora seguire le proprie passioni ci rende, in questa vita, un po’ meno infelici e forse sarà proprio la “passione” di alcuni che riuscirà a distruggere il pensiero unico e a ricostruire una coesistenza di sentimenti civili e consapevoli capaci di reindirizzare il nostro umano operare.
Tanti sono stati i cittadini a chiedere l’intervento del governo su questa spinosa vicenda..in particolare si attendevano le parole del ministro direttamente interessato...così dopo tentennamenti e vergognosi silenzi,alla fine così si sono espressi i ministri sobri e per niente sfigati:
Il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, ha parlato dell’accaduto “di fatto triste e molto grave anche perché tocca una giovane persona”; e ha sottolineato che ”ci vuole molto dialogo e una forte riflessione”... ma va!!!!!!!!!
Il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, ha ribadito invece, dall’alto del suo discernere, che ”il lavoro per l’Alta velocità è in corso e deve continuare come previsto nel modo migliore”.Qual è, ministro, il modo migliore??????????
L’oracolo ha tuonato e noi ascoltato...
ma...tante sono le mie titubanze!!!!!!!!!!!

Sempre vigili


14 commenti:

  1. ... il "passerapensiero" è ovvio: il Tav s'ha da fare, proteste o non proteste perché, come hai ricordato, non è l'utilità il fine ma i vantaggi di alcuni. E il Passera, di vantaggi ci capisce assai! Sconvolge rendersi conto che non contiamo, per sta gente, na cippa di mazza. O forse, è proprio la cronica mancanza di passione che caratterizza la maggior parte degli individui di questo nostro strano Paese, ad essere il male.

    Ciao Upupa, buona serata a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le dichiarazioni dei politici sono offensive e cariche di ipocrisia...

      Elimina
  2. CARA UPUPA .
    Guardo sempre per la tv il caso dei Non Tav . Come adrà a finire è ancora presto per dirlo. spero che non ci caschi il morto . Hanno ben ragione di protestare . La lora protesta credo sia la prova che le manifestazioni contano ben poco poco.Anche se i manifestanti sono ben organizzati e informati, sanno che il tratto ferroviario che verrà sostituito con la TAV è già in disuso e che quindi è solo uno spreco di soldi . a me sembra quasi una mafia, ma forse anche di più .Le persone che sono lì sono motivate da sani principi per difendere il proprio pensiero vivo.Si trovano espropriate dei terreni su cui vivono e che lavorano per vivere, sono esasperati e la lora protesta in un certo modo io non mi sento di condannarli, a criticare quando i problemi succedono ad altri sono buoni tutti.
    CIAO LINA .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un governo che non ascolta i propri cittadini è un governo dittatoriale!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  3. Vediamo gli sviluppi con ansia...

    Sempre vigili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non sarà una situazione facile da gestire!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. concordo con Gianna... chissà come si evolverà la situazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...un'evoluzione scontata...dopo una ferrea repressione, denunce e arresti...cosa potrà accadere????????????

      Elimina
  5. I nostri politici hanno violato l'articolo 1 della Costituzione, dove recita che la sovranità appartiene al popolo.
    Se i cittadini non vogliono la TAV perché non ascoltano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri politici sono forcaioli!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  6. Vecchio e nuovo governo, vecchi e nuovi politici, per tutti questi soggetti contano soltanto i loro personali interessi.
    Tutto il resto è noia...

    RispondiElimina
  7. profondamente vero!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. che poi non è nemmeno in corso il lavoro... Passera non può essere un ministro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma lo è!!!!!!!!!!! In Italia tutto può accadere...grazie agli italiani!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina