FRAGOROSO SILENZIO

giovedì 28 luglio 2011

Vieni avanti cretino...




"Per il bene la stupidità è un nemico più pericoloso della malvagità. Contro il male è possibile protestare, ci si può compromettere, in caso di necessità è possibile opporsi con la forza; il male porta sempre con sé il germe dell'autodissoluzione, perché dietro di sé nell'uomo lascia almeno un senso di malessere. Ma contro la stupidità non abbiamo difese. Qui non si può ottenere nulla, né con proteste, né con la forza; le motivazioni non servono a niente. Ai fatti che sono in contraddizione con i pregiudizi personali semplicemente non si deve credere - in questi casi lo stupido addirittura scettico - e quando sia impossibile sfuggire ad essi, possono essere messi semplicemente da parte come casi irrilevanti. Nel far questo lo stupido, a differenza del malvagio, si sente completamente soddisfatto di sé: anzi, diventa addirittura pericoloso, perché con facilità passa rabbiosamente all'attacco. Perciò è necessario essere più guardinghi nei confronti dello stupido che del malvagio. Non tenteremo mai più di persuadere con argomentazioni lo stupido: è una cosa senza senso e pericolosa. Se vogliamo trovare il modo di spuntarla con la stupidità, dobbiamo cercare di conoscerne l'essenza. Una cosa certa è certa, che si tratta essenzialmente di un difetto che interessa non l'intelletto ma l'umanità di una persona.(...)"
Dietrich Bonhoeffer “Della stupidità”


Non spendo parole,sarebbero "parolacce"...
Sempre vigili

5 commenti:

  1. Concordo, solo che ho sempre visto glissare da ogni parte sull'argomento "stupidità" intesa come qui sopra ...

    RispondiElimina
  2. Bello!!
    Dietrich Bonhoeffer ha proprio ragione.

    RispondiElimina
  3. Non ho dubbi ( che per me è tutto dire), Bonhoeffer ha avuto il "ministrino" come modello!
    Macca

    RispondiElimina
  4. Povero piccolino.................

    RispondiElimina
  5. Cara Upupa

    Cipolla ha scritto un saggio sulla stupidità si intitola "Allegro ma non troppo" e spiega molto chiaramente come "solo" lo stupido riesce sempre a vincere sull'intelligente....perchè per quanto l'intelligente possa trovare strade, sono sempre secondo un criterio logico e razionale ...ed è proprio lì che lo stupido riesce a trovare quella strada non contemplata dall'intelligente.....perchè non appartenente a schemi mentali "logici"......bisogna stare lontanissimi dagli STUPIDI sono le persone piu' pericolose del mondo!!!! (Poi siamo sicuri che Brunetta non stesse chiamando se stesso???? Tremonti giorni prima lo aveva proprio "apostrofato così"......!!!!)

    Un bacio
    Ornella

    RispondiElimina