FRAGOROSO SILENZIO

sabato 8 agosto 2009

L'Italia senza vergogna e il carcere di Macomer


immagine del carcere di Macomer....

In Italia niente fa più scandalo….
Non fa scandalo se Mr. B. passa le notti con ragazze minorenni, un “cristiano” normale sarebbe denunciato per pedofilia,per istigazione alla prostituzione….
Non fa scandalo il fatto che la maggioranza degli italiani denuncia un reddito di 25 mila euro…
Non fa scandalo che i tanti politici,di ogni credo, vanno a far visita a L’Aquila,turisti del dramma…
Vanno a guardare una città in ginocchio, a parlare di cose da fare ,ma tutto questo andare,parlare non si traduce mai in” fatti”…tutto solo parole….
L’Espresso di questa settimana parla di “Polisterolo city”……
Non fa scandalo che il governo continui a dire e non a fare….
Non fa scandalo che un partito del governo,la lega,non voglia nelle scuole del nord Presidi del sud e che proponga test di dialetto ai professori che insegnano al nord….
che proponga le ronde e carrozze solo per milanesi,che reclama le “gabbie salariali” e di affiancare la propria bandiera al tricolore….
Non fa scandalo che un segretario di partito come Bossi,sputi sulla bandiera italiana e gridi continuamente “Roma ladrona” ma da Roma non va via,anzi….continua a “rubare” anche lui….
Non fa scandalo che un ministro del Governo,Cicchitto, sia implicato nel caso Aracau a Pescara( inchiesta sulle case di cura…) per un giro di soldi …“mazzette” ( somme a cinque zeri) per la compravendita di posti in Parlamento….
Non fa scandalo che le forze dell’ordine invece di andare alla ricerca di abusi,truffe,scandali,vada in tenuta da sommossa a picchiare e arrestare studenti universitari….
Non fa scandalo che a chi si assenta per malattia vengano ritirati soldi dalla busta paga…Brunetta docet!!!!!!!!!!!
Non fa scandalo che i nostri parlamentari,oltre a prendere stipendi da favola, siano sempre assenti….
Non fa scamdalo che questo governo vada avanti a decreti….ignorando il Parlamento….
Non fa scandalo se il capo del governo in una conferenza stampa accusa il tg 3 di attaccare il governo e minacciare chissà quali ritorsioni…
Non fa scandalo che ragazzi incensurati vengano portati in carceri di massima sicurezza e “suicidati”…
Non fa scandalo se le guardie carcerarie picchiano a sangue…fino a far morire ragazzi….
Non fa scandalo se le carceri italiane sono diventate la fogna dove scaricare chiunque.delinquenti e non…
E non fa scandalo se in quei luoghi non ci sia rispetto per i diritti umani…..
D'altronde chi ci governa è il Partito della libertà….
Libertà di fare il porco e comodo loro….

Pubblico la lettera scritta dai detenuti del carcere di Macomer…la Guantanamo italiana ….
Tanti saluti a voi, spero che la mia modesta lettera troverà tutti voi in buona salute.Vogliamo raccontare alla associazione gli abusi di potere contro i prigionieri islamici che si verificano al carcere di Macomer (Nuoro) – una piccola Guantanamo nell’isola di Sardegna. Però adesso i prigionieri di Guantanamo stanno meglio di noi che siamo chiusi in questo lager.

Il 4 aprile 2009 sono stato trasferito, con il mio amico Ilhami Rachid, dal carcere di Carinola (Caserta). Quando siamo arrivati in questo carcere, sin dal momento in cui siamo scesi dal blindato, le guardie ci hanno trattato male! A noi, ancora con le manette ai polsi, hanno detto di prendere i nostri sacchi e altra roba. Ho detto alle guardie che con le manette non riuscivo a prendere tutto, in risposta mi hanno messo di forza il sacco sulle spalle trascinato in matricola attorniato da 6 guardie. Il mio amico Rachid si è fermato per chiedere alle guardie il perché di questo trattamento. La risposta è stata l’aggressione: hanno cominciato a picchiarlo con colpi di pugno sul collo e alla testa; non mi hanno permesso di aiutarlo: hanno trascinato anche lui in matricola con lo stesso nugolo di guardie.
Nella perquisizione che ne è seguita loro non hanno rispettato il Corano. In Italia ho già girato sei carceri, mai ho visto un trattamento come questo. Dopo la perquisizione ci hanno portati nelle celle che si trovano in una sezione uguale al 41 bis: isolamento totale, porta blindata chiusa 24 ore su 24, non vediamo nessun’altro prigioniero, solo guardie; anche il cibo ce lo portano le guardie. Ogni volta che usciamo dalla cella veniamo perquisiti palpati, ognuno di noi, da due guardie.
Anche i vestiti ce li danno contati, di libri ce ne danno soltanto 5.
Al passeggio siamo divisi dagli altri, non possiamo andare con loro, andiamo all’aria solo con quelli della nostra sezione. In questa sezione-lager siamo in 25 prigionieri islamici di diversi paesi del nord Africa.
L’8 aprile 2009 sono andato a parlare con il comandante, gli ho chiesto il perché di questo regime e del pestaggio contro Rachid. Lui mi ha detto: questo regime resta così fino a quando arriverà un cambiamento dal ministero!
Questa storia è una bugia, perché non c’è nessun carcere in Italia in cui chiudono la blindata 24 ore su 24 ore ecc.
Sul pestaggio di Rachid ha detto: “noi non abbiamo picchiato nessuno e quando picchiamo facciamo molto male”. (Questa la democrazia in Italia?).
La posta che entra in questo carcere ti viene consegnata dopo 25 giorni!, in ogni altro carcere la ricevi non dopo 4 giorni! che è stata spedita. La tengono bloccata.
Il giorno 4 aprile 2009 con i miei amici abbiamo cominciato lo sciopero della fame, lo porteremo avanti fino a quando non cambiano questo regime: o ci danno i nostri diritti o ci trasferiscono da questo lager.
Il 2 maggio due amici che dovevano chiamare le loro famiglie sono stati provocati dalle guardie. A un nostro amico una guardia ha detto “voi siete di Al Qaeda e non conoscete le guardie sarde come picchiano” e altre parolacce.
Lo stesso giorno un amico voleva passare il fornello ad un altro attraverso il lavorante, uno di noi, la guardia ha detto al lavorante di non farlo intimandogli di andare in cella. Mentre stava ancora parlando con la guardia, questa ha chiuso la blindata in faccia colpendogli il braccio. Abbiamo subito fatto una battitura di 25 minuti. Per tutto questo tempo e quando è arrivata la banda delle guardie hanno detto al nostro amico lavorante che la guardia non aveva visto il suo braccio. La mattina dopo quando è andato a parlare gli ha detto di voler fare una denuncia. Il comandante gli ha risposto: “Se tu fai una denuncia, io faccio una denuncia contro fi te e ti chiudo dal lavoro”.
Per davvero ci troviamo davanti ad una banda di “criminali!”. Loro hanno trovato un’isola, nessuno sentirà dei loro abusi di potere, però noi non ci fermeremo mai di scrivere fino a quando tutto il mondo avrà sentito come trattano i prigionieri islamici in Sardegna!
Alla spesa non portano il giornale per noi. Hanno la scusa pronta: il trasporto non arriva fino qui.
Cari amici di Yairaiha, noi abbiamo bisogno del vostro aiuto per pubblicare la nostra storia sulla vostra rivista e vi chiediamo di intervenire per cancellare la nostra sofferenza come avete fatto a Catanzaro e Benevento perché noi siamo isolati dall’esterno, inoltre siamo stranieri. Grazie mille, a presto.

Amine Bouhrama, Ilhami Rachid, Rabie Othman Saied, Mourad Mazi, Habib Mohamed, Hossin Dgamel, Tartag Samir, Khelili Fatah.
Macomer (NU), 15 maggio 2009
//www.yairaiha.org/index.php?page=lettere&id=6

http://associazione5novembre.blogspot.com/2009/07/il-consiglio-regionale-visita-le.html
I commenti a voi...un paese civile?
sempre vigili

18 commenti:

  1. Io me li sogno 25.000 euro l'anno. Non arrivo nemmeno alla metà.
    Quanto all'ordine pubblico non dimentichiamoci di quei 4 operai più un sindacalista in cima a quella gru, ai loro colleghi e alle famiglie tutte.
    Abbiamo dei pazzi pseudo-governanti.
    E facciamo ridere il mondo.

    RispondiElimina
  2. CARO MONTICIANO...tutti ridono di noi!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. fa scandalo che l'Italia nonostante tutto gli dia fiducia ancora!

    RispondiElimina
  4. HAI RAGIONE CARA SIGNORA IN ROSSO!

    RispondiElimina
  5. Mah...che bella roba!
    ...
    L'altra sera parlando con turisti dall'estero..sai cosa mi hanno detto?
    Di non illudermi.Anche li è uguale..magari fanno l schifezze in modo più occulto..sono più bravi in questo.Ma che è una porcheria tale e quale.

    Tutte le mie speranze di trasferimento sono morte...

    Sono in pausa, ma sempre vigile e farò comunque un giro da voi di tanto in tanto!

    Un bacio cara Upupa.

    RispondiElimina
  6. Un bacio a te cara Guernica!!!!!!!
    Dove vuoi andare? tutto il mondo è paese!Chi più chi meno....
    Rubare,raggirare,fare violenza,mistificare...non hanno confini nè lingua nè colore...sono concetti purtroppo figli minori,poi non tanto,della mente umana!

    RispondiElimina
  7. Perchè io mi chiedo Upupa,
    perchè agiscono così meschinamente??
    Che scandalosi comportamenti disumani.... di tutte le cose che tu hai descritto, le carceri è quella piu' vergognosa... lì si è topi in trappola...li non hai scampo...lì ti uccidono!!
    Un bacio
    Ornella

    RispondiElimina
  8. Per TMO...sono meschini assassini!

    RispondiElimina
  9. sono spesso fuori da paese per lavoro e quando scoprono che sono italiano mi chiedono:

    ma come fate ad avere un agglomerato così anomalo al governo??

    il guaio è che non ho risposte intelligenti e comincerei ad imprecare quindi sto zitto........


    buone vacanze


    ciao

    RispondiElimina
  10. Ho sentito di tutto ciò perchè non è successo molto lontano da dove sono, è una cosa scandalosa, l'uomo a volte diventa un animale..ciao buone vacanze!

    RispondiElimina
  11. Upupa esco un attimo fuori tema leggi questa perkè non si può sentire:

    La valutazione della prova nazionale svolta da tutti gli studenti di terza media
    Ne uscirebbero in testa i meridionali, ma i dati sono stati "aggiustati"
    Test Invalsi, i più bravi al Sud
    "Ma hanno copiato" e vince il Nord
    La decisione dei valutatori dopo il riscontro di "anomalie" che dimostrerebbero
    "comportamenti opportunistici". Così la graduatoria è stata invertita

    Gli studenti meridionali sono i più bravi d'Italia. Anzi, no: sono i più scarsi perché, nel compilare il test nazionale, hanno copiato o i prof li hanno aiutati. E' questa la prima lettura del report appena pubblicato dall'Invasi (l'Istituto nazionale di valutazione del sistema scolastico nazionale) sul test a carattere nazionale, che gli studenti di terza media hanno compilato durante l'esame finale di giugno.
    (http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/scuola_e_universita/servizi/studenti-meridionali/studenti-meridionali/studenti-meridionali.html)

    AVETE BLEFFATO E' UPUPA?????
    ...MA SE NE SONO ACCORTI.....

    Un bacio
    Ornella

    RispondiElimina
  12. caro giordan ed Ela...un abbraccio grande...
    questi vergognosi hanno la capacità di toglierci la parola!!!!!!!!!
    ma noi non molliamo!

    RispondiElimina
  13. per TMO...che vergognosi!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. UPUPA

    Volevo chiederti un favore:
    Nel mio blog dei premi ho postato una bellissima poesia di una nuova amica Argentina, e da poco nel blog , le farebbe piacere conoscere tante amiche Italiane ( essendo lei di origine Italiana)
    Insomma! se le vuoi farle visita
    la farai felice .
    Ora passo parola grazie
    UN BACIO lINA

    RispondiElimina
  16. Il malcostume italiano ed il loro vezzo di fare i loro interessi é oramai risaputo;

    La lettera che hai postato é agghiacciante. Un vero lager.

    RispondiElimina
  17. Caro Rock...dobbiamo debellarli!

    RispondiElimina