FRAGOROSO SILENZIO

sabato 5 settembre 2009

Il ministro Gelmini,il Governo e la scuola


Chi apre la porta di una scuola, chiude una prigione. (Victor Hugo)

E lo Stato la sta smantellando…

L'autunno caldo della scuola inizia un po' prima: a fine estate. Dopo settimane di manifestazioni locali, iniziano le proteste nazionali. In questi giorni abbiamo assistito a proteste classiche e bizzarre, dure e soft contro il taglio di 57 mila posti di lavoro nella scuola in un solo anno.

( da Repubblica.it del 5 sett.09)

Don si doveva aspettare la fine d’Agosto per capire che nella scuola si perdevano migliaia di posti…Si è preferito credere alle menzogne del governo e in particolare a quelle del Ministro Gelmini …ma il decreto era chiaro e la matematica non è …non è un’opinione….

Ora parlano di una graduatoria dove per inserirsi occorre avere requisiti impossibili…che non hanno mai chiesto ai docenti che da venti anni e più insegnano….

Ammesso che i supplenti esaudiscano tutti questi requisiti rimane però un vincolo introduttivo importante: oltre al possesso dell’abilitazione e dell’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, il precario nello scorso anno scolastico dovrà aver stipulato una supplenze annuale. Un limite che non è piaciuto ai diretti interessati. "Che fine faranno – ha commentato Maristella Curreli, presidente dei Cip, il movimento di precari cui fanno capo le sei insegnanti di Benevento da sabato sul tetto dell’Usp - quelli che lavorano stabilmente anche da 25 anni ma su cattedre particolari, come educazione fisica o diritto ed economia, che garantiscono solo supplenze attraverso i presidi o spezzoni inferiori alle 18 ore? Sarebbe logico estendere il provvedimento a tutti i candidati primi nelle graduatorie senza vincoli. A noi non serve un 'contentino', ma il blocco dei tagli in corso ed assumere su tutti i posti vacanti".

(da Tecnica della Scuola)

E ancora…. parlano di indennità di disoccupazione…

Ma la soluzione di una indennità di disoccupazione con la garanzia dell'accesso a supplenze brevi non soddisfa affatto i precari, che questa mattina hanno organizzato un presidio di fronte al ministero mentre le parti sindacali cercavano un'intesa con i tecnici. Prima di tutto per i tempi, che si prospettano troppo lunghi; in secondo luogo per le modalità, perché la norma interesserebbe una minima parte dei precari, quelli che l'anno scorso hanno avuto un contratto annuale. Rimane inoltre da affrontare la questione dei tagli: 150mila posti in tre anni, di cui 87mila docenti; 42mila solo nel prossimo anno scolastico.

Intanto….

l Codacons cerca soluzioni contro i troppi alunni per classe e il caro-libri
di A.G.

Presentato un esposto a 104 Procure della Repubblica contro il ministro dell'Istruzione e i direttori degli Uffici scolastici regionali per interruzione e turbativa di pubblico servizio e violazione delle norme sulla sicurezza delle classi che superano i 25 alunni. Applaude il Moige. Attivato anche il sito "libri gratis": un punto d`incontro on line, attraverso il quale studenti e cittadini potranno scambiare o regalare libri di testo usati.
Con l’imminente avvio del nuovo scolastico, attraverso due interessanti iniziative il Codacons sembra volersi interessare da vicine alle problematiche della scuola. La prima riguarda un esposto presentato a 104 Procure della Repubblica contro il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, e i direttori degli Uffici scolastici regionali per interruzione e turbativa di pubblico servizio e violazione delle norme sulla sicurezza delle classi che superano i 25 alunni. “Nelle classi in cui si inseriranno più di 25 alunni per sopperire alla mancanza di docenti "tagliati' dalla Gelmini – fa sapere il comitato pro-consumatori - si commette un grave reato: si mette a repentaglio la sicurezza dei ragazzi e si violano le norme di igiene pubblica sul limite minimo di spazio che un'aula deve avere“. L’associazione chiede quindi che le classi considerate “illegali” vengano sequestrate.
Le norme richiamate - sulla base delle quali il Codacons chiede anche di sequestrare le classi illegali - sono, tra le altre, l'art. 5 del D.M. 26.08.1992 (recante "Norme di prevenzione incendi per l'edilizia scolastica") che afferma: "il massimo affollamento ipotizzabile e' fissato in 26 persone per aula (considerati 25 studenti e 1 insegnante - ndr)", e l'art. 12 della legge n. 820 del 1971 che dice: "Il numero massimo di alunni che possono essere affidati ad un solo insegnante non puo' essere superiore a 25 anche ai fini delle attivita' integrative e degli insegnamenti speciali di cui all'art. 1".

http://www.repubblica.it/scuola_e_universita/index.html?ref=hphead

http://kataweb-ilcaso.temi.kataweb.it/2009/09/03/scuola-precari-in-rivolta-proteste-in-tutta-italia/

http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-12/gelmini-precari/gelmini-precari.html

http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-12/denuncia-codacons/denuncia-codacons.html

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/09_settembre_4/suitetti_proteste_lavoro-1601732855348.shtml

http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/scuola_e_universita/servizi/precari/autunno-caldo-scuola/autunno-caldo-scuola.html

Questi sono alcuni degli articoli che affrontano questo problema…

In tutto il territorio si moltiplicano le manifestazioni di piazza,ovunque si dimostra e intanto si evidenzia la difficoltà delle scuole ad organizzare il nuovo anno scolastico…

Questa manovra politica è stata l’ennesima pugnalata alla scuola pubblica…e il trionfo degli incapaci nostri governanti!!!!!!!!!

Sempre vigili

24 commenti:

  1. ...stamattina vedendo l'intervista alla Gelmini ho pensato a te!

    RispondiElimina
  2. mmmmmmmmmmmmmmm..Cara Marina...che posso dire? ne ho dette tante,ma nessuno mi ascolta!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. solo chi opera ogni giorno nella scuola, si rende conto della distruzione che giorno dopo giorno si sta operando a danno degli studenti, degli insegnanti e del personale Ata...

    RispondiElimina
  4. Per la signora in rosso...è vero,ma io penso che anche i genitori dovrebbero farsi sentire perchè il danno provocato lo "vedono" tutti i giorni,ma sembra che a nessuno importi!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Di come stanno volutamente distruggendo la scuola pubblica abbiamo già scritto tantissimo. Purtroppo tutti i timori e le convinzioni di quest'estate si stanno puntualmente verificando e non ci voleva certo un indovino per sapere che sarebbe stato così.

    Solo una paralisi totale del sistema da parte di alunni, docenti, genitori ad ogni livello potrebbe forse riaprire la discussione. Ma chi é di ruolo ha tutto l'interesse ( così crede) a non difendere i precari....

    RispondiElimina
  6. Caro Rock...mi vergogno ad appartenere ad una categoria così ....indolente,incurante dei problemi altrui!!!!!!!!! Non sono tutti così...ma la maggioranza....

    RispondiElimina
  7. La scuola la stanno distruggendo poco a poco.
    Parlo con cognizione di causa.
    Sono insegnante...alla ripresa abbiamo dovuto organizzarci al meglio possibile con una riduzione di organico.
    Tante bugie si dicono, si vuol fare apparire la scuola del rigore, ma non è così, è la scuola del caos , del risparmio , dell'incompetenza del ministro e del suo entourage e di qualche direttore scolastico provinciale corrotto e compiacente.
    Pensa , ad es. che pochi giorni fa è stata lanciata la notizia che gli insegnanti debbano fare il tirocinio per insegnare... orbene è sempre il solito specchietto per le allodole... il tirocinio nelle scuole si fa da sempre... anche quando si inizia ad insegnare si fa il cosiddetto anno di prova con discussione finale al comitato di valutazione che è un organo collegiale interno all'istituto.
    Quindi dove sta la novità? Da nessuna parte.
    Queste sono notizie da soliti slogan artefatte e ben costruite e diramate dall'informazione del "REGGIMENTO" poichè chi non mastica abbastanza di scuola o non si informa dovutamente recepisce tutte queste menzogne come cose buone per l'ordinamento scolastico.
    In tutto questo, tuttavia non riesco a capire l'opposizione che non contraddice alla tv queste bugie architettate per spargere solo cortine fumogene.
    La realtà è che si vuole deliberatamente distruggere la scuola pubblica per avere un popolo ignorante e facilmente manovrabile.
    Ciao, grazie per la visita al mio blog.
    Il tuo è interessantissimo.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Ciao UPUPA,
    volevo dirti che stamattina a Uno Mattina c'era la Carfagna e per quanto non si parlasse di scuola, ho pensato a te! Hihihi
    Lo sai chi è la persona al mondo che mi sta più sulle scatole in questo momento...e guarda che a me difficilmente qualcuno mi viene a noia...è Berlusconi, non lo reggo più...mi sa che gli mando un anatema...mica per morire, ci mancherebbe, la vita è vita, ma che il Cielo ci facesse una Grazia! Non se ne può più!
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Cara Marina...come ti capisco!!!!!!!!!!
    un caro saluto

    RispondiElimina
  11. Cara Upupa...ma queste manifestazioni non serviranno a nulla!
    Bisognerebbe fare molto più casino.

    RispondiElimina
  12. Il governo attuale, sta pianificando la rovina del paese. E' la Caporeto dell'Italia


    ciao

    RispondiElimina
  13. Qui a Roma io abito a due passi dall'Ufficio Scolastico Regionale ex Provveditorato agli Studi in Via Pianciani. Ieri pomeriggio l'intera zona adiacente era completamente bloccata. Traffico fermo. Corteo con tanto di tamburi di personale della scuola mentre da qualche giorno l'ultimo piano di quell'Ufficio è occupato da alcuni insegnanti e ogni giorno c'è all'ingresso una folla di persone.
    Povera scuola pubblica.
    In quella privata, religiosa, si staranno stropicciando le mani.
    Di qua e di là dal Tevere si fanno scambi a rotta di collo.
    Che pena.

    RispondiElimina
  14. Quoto Guernica e ribadisco
    che senza la "Piazza" non abbiamo piu' speranze!!!
    Un bacio
    Ornella

    RispondiElimina
  15. Per Guernica...il casino si doveva fare subito!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Caro giordan...e ci stanno riuscendo...questo è il problema!!!!!!!!

    RispondiElimina
  17. Caro monticiano...in quella privata fanno i salti di gioia...chissà quanto incasseranno!!!!!!!!!!E noi stupidi li lasciamo fare!

    RispondiElimina
  18. E' il prezzo che tutti e ribadisco tutti, compreso chi ha votato SB,dovremmo pagare.
    La chiesa ha iniziato a presentare il conto a questo governo dopo averlo messo alla prova con il caso Englaro.
    La pre-alleanza elettorale Chiesa-Forza italia-massoneria è stata fatta proprio con questo intento: A te gli affari a noi l'educazione ai giovani.
    Quando il papa dice. comportatevi come se dio esistesse non è una frase buttata lì, significa che anche i laici e gli atei devono uniformarsi alla educazione cattolica. Non a caso dai leghisti ai forzisti stanno andando in Vaticano........

    RispondiElimina
  19. Upupa
    Bellissimo il tuo post
    Domani verrò a rileggerlo con calma .
    E trovo molto intelligente il commento che ti ha lascito LAGOS NELLA NEBBIA e altri...certamente ..
    -------_,=.=,_
    ------,'=.-o---`\___
    -----/---o\--(0-----D
    ----/-o----\---- ___/
    ----|----O--|-----\)
    ---',o---_/--o .
    -----`"`;-O--(---- Ti
    ----------[[[[]]_._auguro
    --------/--.--""``\\- una
    ------.'-O------.\,,||felice
    (---.'------""`|-`""-NOTTE
    |\-/--O--o---__|------
    -\|-o--.-'----`\- LINA
    --\-_-o---O----|
    ---(---o---.-'--)

    RispondiElimina
  20. Caro Logos...che pena!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. Upupa, a me piacerebbe che coinvolgessi i tuoi colleghi per fare qualcosa...ma già so cosa mi rispondi!

    Perchè sono finiti i tempi in cui tutti insieme, senza farsi la gara a vicenda, si manifestava e i lecchini erano solo casi isolati?

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Caro Incarcerato...
    quando io a giugno,dopo il decreto Gelmini,dicevo che a settembre ci sarebbero stati grossi problemi,tutti o quasi,mi dicevano che esageravo......conoscendo poi il mio "orientamento" politico...
    Io avevo letto bene i vari decreti e avevo fatto due conti...La matematica non è un'opinione...Esempio nella mia scuola....tre ore settimanali in meno per classe ...al mese sono 12 ore...se le classi sono venti 12 per 20...sono 240 ore in meno ...per 9 mesi...anche se togliamo le vacanze natalizie che sono due settimane....sono circa 2100 ore in meno ...calcola tu quanti insegnanti in meno....
    Aggiungi a questo che le classi sono di oltre 26 alunni....
    Ma tutti hanno preferito credere a ciò che diceva il ministro e il governo....
    Quando a settembre non hanno ritrovato la situazione così come l'avevano lasciata,si sono resi conto di ciò che era stato fatto....
    troppo tardi....

    RispondiElimina