FRAGOROSO SILENZIO

sabato 11 luglio 2009

SOS Diritti umani....carcere Sollicciano...e....



Presupposto realtà
Ogni essere umano è importante,indipendentemente dalla ricchezza,dalla razza,dalla religione,dalla sue stesse capacità. Questo valore non muta,sia che l’ individuo conduca una vita onesta o sia un criminale,che sia una persona di grande intelligenza o un minorato psichico,un onesto o un mascalzone. Questo non significa,naturalmente, che ogni comportamento sia ammissibile,ma vuol dire che anche il peggior criminale,pur se meritevole di essere trattenuto in una condizione di prigionia ,ha comunque diritto a un trattamento dignitoso.
Un’idea nata dalla guerra…
Il tema dei diritti umani è un argomento decisamente ostico. Sia per l’ampiezza della materia, sia per il fatto che spesso i diritti umani sono elencati in documenti lunghissimi e non sempre comprensibili ad una prima lettura, sia perché alla fine si ha sempre la sensazione che anche in questo campo prevalgano gli interessi politici e che il dibattito rimanga nelle mani di pochi.
I diritti umani, tuttavia, sono e devono rimanere un patrimonio dell’umanità, della società civile. Per esempio vengono sempre più spesso coinvolte nelle riunioni ufficiali in tema di diritti umani anche organizzazioni non governative, che, in quanto tali, rappresentano la società civile.
A scandire le tappe del processo di affermazione dei diritti umani sono alcuni documenti (Dichiarazioni,Carte,Costituzioni,Convenzioni…) tra i quali spicca nell’età contemporanea...
La Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo,adottata edell’Assemblea delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948.
La Dichiarazione Universale è senza dubbio il documento che segna una tappa fondamentale tuttavia non si può affermare che i diritti umani siano “nati” nel 1948 anche se per la prima volta nella storia dell’umanità viene emanato un documento che riguarda tutte le persone del mondo,senza distinzione;si stabilisce che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Essa però non è legalmente vincolante per gli Stati…
Non a caso Eleanor Roosevelt,nel dicembre 1948, sostenne che la Dichiarazione” Non è un trattato,non è un accordo internazionale. Non è e non aspira ad essere un argomento di legge o un obbligo legale” ma è “uno standard di conseguimento”.
Per tale ragione ,negli anni seguenti,sono stati stipulati i Patti internazionali ( diritti civili e politici – economici- sociali e culturali)che obbligano gli stati a rispettare i principi della Dichiarazione.
Coloro che hanno scritto il primo articolo della Dichiarazione Universale non vivevano nel mondo dei sogni, ma volevano indicare il dovere che l’umanità ha di provare ad eliminare le disparità e le ingiustizie.
Nonostante ciò molti governi continuano a violare i diritti umani senza incorrere nelle sanzioni previste dalle Nazioni Unite.
Proprio a tutela della Dichiarazione,è nata la più grande organizzazione per la difesa dei Diritti dell’Uomo: Amnesty International, una voce libera e indipendente che difende, con metodi non violenti, i diritti fondamentali di tutti coloro che ne sono stati privati.
Gli stessi diritti che essa enuncia e consacra sono il prodotto di fasi storiche successive e dalla sua pubblicazione ad oggi nuovi diritti si sono affermati e vengono riconosciuti.
Gli studiosi distinguono diverse “generazioni” di diritti. Si parla di diritti “di prima generazione” e di “seconda generazione”; successivi alla Dichiarazione sono i diritti di “terza generazione” e di “quarta generazione” .( manipolazioni genetiche – bioetica..).
Nonostante ciò assistiamo al moltiplicarsi e all’aggravarsi delle situazioni in cui i diritti umani appaiono chiaramente calpestati ,occorre lottare a tutti i livelli per ridurre e possibilmente sconfiggere questa continua violenza degli uomini sugli altri uomini. Di questo non si devono incolpare solo i politici e le grandi organizzazioni internazionali ,in realtà, molto può essere fatto da ciascuno di noi.
Bisogna prendere coscienza del fatto che il pieno rispetto dei diritti umani è prima di tutto una nostra responsabilità. Purtroppo le violazioni dei diritti umani sono all’ordine del giorno ed è evidente che gli strumenti di repressione e prevenzione esistenti non siano sufficienti ad eliminarle.
Tra sogno e realtà…
…Nessuno deve essere escluso dallo studio,dal diritto al voto, dalla difesa della sua dignità e della libertà di movimento,della tutela della sua vita.
Ma…
I “respingimenti”,la mancanza di casa,il lavoro negato..non sono diritti negati?
Chiediamoci…
Quali sono i luoghi e le situazioni in cui la violazione dei diritti è palesemente perpetrata?
Leggendo le ultime notizie riportate, il nostro paese in materia di diritti negati ha conquistato la Palma d’oro!
Manifestazioni studentesche militarizzate,studenti arrestati,terremotati obbligati a non uscire dalle tendopoli,a non riunirsi tra loro…l’elenco potrebbe continuare …

Io però vorrei soffermarmi sulle carceri…
Ho letto in molti blog e in molti siti come informacarcere,ristretti.it ecc.,perché la stampa soffre di mutismo e di vergognosa omertà,casi di detenuti morti,tutti giovani, motivazione della morte..…causa da accertare …suicidio,infarto,malore,…
Solo nel carcere di Sollicciano, negli ultimi 15 giorni,i morti sono tre…
Tra questi una giovane donna,madre di una bambina....
Il carcere fiorentino come Guantanamo? Non sarebbe una novità... Nel nostro paese ce ne sono tanti...
E' vero che il carcere fiorentino contiene quasi il doppio dei detenuti previsti dalla capienza regolamentare, ma questo è un problema della Regione,non dei detenuti!
Perchè sono tanti li vogliamo "regolarmente e silenziosamente" sopprimere e fare spazio?
Ho letto..." Dalla parte di chi,schiacciato da un cielo plumbeo,sceglie di procurare tempesta"....
Quando diventeremo una tempesta capace di abbattere queste situazioni così denigranti per l'uomo?

http://nikiaprilegatti.blogspot.com/
http://incarcerato.blogspot.com


Come cittadino ho il diritto di chiedere:
Cosa accade dentro le nostre carceri?
Come mai tanti giovani lì dentro muoiono?
Come mai le Istituzioni non chiedono e pretendono chiarimenti?
Come mai i giornali non ne danno notizia?
Perchè non vengono formate commissioni "indipendenti" per un regolare controllo ?
Perchè i medici,i paramedici non denunciano quanto accade?
Perchè le autopsie sono sempre a favore del carcere?
Quale potere nascosto le governa?
A chi imputare la responsabilità di tanta efferratezza?
Non ho risposte,solo domande,ma il Ministro della giustizia DEVE dare Risposte!
Altrimenti perchè è Ministro?





Ho un'altra domanda....
Ma chi è, nel video, quel "gran signore" che incita i "suoi" a picchiare?
Vergogna per te e per tutti quelli che ti danno retta!

16 commenti:

  1. Cara Upupa,
    spero ardentemente che le domande che ti poni, se le pongano tutti i cittadini italiani,LASCIANDO DA PARTE FALSI PERBENISMI, OMERTA', FALSE CONVINZIONI E IPOCRISIE!|!
    Perchè le nostre carceri sono diventate un'ORRORE!!!!!!!!! Perche' voltare la testa dall'altra parte.... NON PAGA!!
    E con il SILENZIO diventiamo tutti COMPLICI di quegli orribili OMICIDI!!!!!!!!!!
    Ti Abbraccio
    Ornella

    RispondiElimina
  2. Per TMO.... spero tanto che chi di dovere vada a controllare!

    RispondiElimina
  3. SOLLICCIANO è LA GUANTANAMO ITALIANA

    RispondiElimina
  4. E' vergognoso quello che avviene a Sollicciano...
    sono aguzzini omicidi!

    RispondiElimina
  5. Bravissimo!!!!!
    Il testo è molto buona.
    L'immagine è sconvolgente.
    Queste parole sono scritte in un testo di uno scrittore brasiliano Thiago De Mello e parla dei diritti umani.
    pesquisar

    Articolo XIII
    Essa ha decretato che il denaro
    non può acquistare più
    il sole dalla mattina a venire.
    Espulsi dal grande tronco di paura,
    il denaro si trasforma in un fraterno spada
    per difendere il diritto di cantare
    e la festa del giorno siamo arrivati.

    Articolo VI

    È istituito, per dieci secoli,
    la pratica sognato dal profeta Isaia,
    e il lupo e l'agnello insieme pastarão
    e gli alimenti di entrambi hanno lo stesso sapore del mattino.

    RispondiElimina
  6. per i due amnonimi...è una realtà sconvolgente che nessuno vuole "vedere"...ma sono uomini!

    RispondiElimina
  7. Per Bondearte....grazie per i versi significativi
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Bel post cara UPUPA, hai spiegato molto bene il concetto di "umanità"...

    Qui in Italia, che alcuni chiamano con ostinazione, ma forse anche con ironia, il "belpaese", lo stato di diritto è finito e le carceri sono un ottimo luogo per reprimere le persone ed ucciderle.

    Concentriamoci su Sollicciano, facciamo una denuncia ben precisa in quel carcere maledetto. Diffondiamo i dati allarmanti di quel carcere il più possibile!

    Un abbraccio UPUPA, questa società mi fa paura!

    RispondiElimina
  9. Quoto l'incarcerato ed aggiungo che proprio per quello che i blog possono fare é importante fermare il DDL Alfano su quel passaggio anti-blog e non imbavagliarsi ma alzando la voce ancora più forte perché queste realtà non siano taciute.

    Ciao
    Daniele

    RispondiElimina
  10. per l'incarcerato...speriamo che qualcuno si svegli!

    RispondiElimina
  11. Per Rock...fermiamolo!!!!!!Diversamente si saprà ben poco di quel che accade!

    RispondiElimina
  12. bastardi, con la divisa sono dei leoni ma senza di esse sono solo degli uomini di merda

    RispondiElimina
  13. continuiamo a gridare forse qualcuno alla fine ci ascolterà e spero che ci sia giustizia per le persone scomparse nel silenzio assordeante delle carceri

    RispondiElimina
  14. Caro scorpion...io non mollo!

    RispondiElimina
  15. 28/01/2010 sono una ragazza che sono stata in carcere a forli e non vi dico dormivamo in terra non c'erano letti ,cuscini e tante altre cose .Era un disastro

    RispondiElimina
  16. sono stata in carcere e non vi dico le condizioni: non c'erano le medicine ,se non avevamo soldi non ci potevamo curare,il mangiare schifoso, eravamo in una cella da 3 ed eravamo in6 tutte fumavamo non vi dico una ciminiera giorno e notte ,se avevamo bisogno di una visita fuori in ospedale era....una ragazza col male ai denti dopo 3 mesi ci doveva ancora andare e non so se c'e' mai andata io sono uscita .

    RispondiElimina